Operatore tecnico dei parchi e delle riserve naturali - Guardiaparco

Da IGWiki.

 Figura professionale impegnata nel campo della tutela della natura che svolge funzioni di vigilanza e si occupa di educazione, prevenzione e informazione.

L'operatore tecnico dei parchi e delle riserve naturali, o più comunemente guardiaparco, svolge un ruolo di sorveglianza nei parchi nazionali, nelle aree naturali protette e nelle riserve naturali dello Stato, per contrastare il bracconaggio, la pesca non autorizzata e lo smaltimento illecito di rifiuti. Ha anche funzioni di controllo sul commercio internazionale di flora e fauna minacciate di estinzione. Le sue mansioni prevedono inoltre assistenza e guida ai visitatori del parco, una buona competenza storica e culturale del territorio, incentivazione delle attività didattiche e scientifiche di promozione della zona. E' una figura professionale specializzata nella tutela dell’ambiente attraverso la difesa diretta del territorio, la prevenzione e la segnalazione di reati, le attività di sensibilizzazione ed educazione ambientale. Contribuisce alla valorizzazione dell'area protetta in cui presta servizio con interventi sui sentieri, sulla segnaletica e le bacheche informative e predisponendo itinerari didattici. Svolge attività antincendio nei boschi, recupero della fauna in difficolta e ha compiti di protezione civile.
I guardiaparco collaborano con esperti faunistici, geologi, forestali nei progetti di ricerca scientifica e monitoraggio ambientale.
ll guardiaparco ha le stesse funzioni dell'agente del Corpo Forestale e in alcuni casi è anche agente di Pubblica Sicurezza.

FORMAZIONE

Il guardiaparco è assunto, tramite concorso pubblico o altre forme di assunzione previste per gli enti pubblici, direttamente dagli enti parco regionali o statali.

Per partecipare ai concorsi è necessario avere il diploma di scuola secondaria di secondo grado. Anche se non è un requisito obbligatorio, una laurea di primo livello (triennale) in Scienze biologiche (Classe L13), Scienze e tecnologie agrarie e forestali (Classe L25) o Scienze e tecnologie per l'ambiente e la natura (Classe L32), può essere utile per superare il concorso e per svolgere al meglio i propri compiti professionali.

ACCESSO ALLA PROFESSIONE

I guardiaparco sono assunti direttamente dagli enti parco, regionali o statali, attraverso concorsi pubblicati nei Bollettini Regionali.
Il titolo di studio minimo richiesto è il diploma di scuola secondaria di secondo grado. I concorsi sono aperti a uomini e donne maggiorenni.

RIFERIMENTI UTILI

Riportiamo di seguito alcuni riferimenti utili per chi voglia intraprendere la professione di guardiaparco.

AIGAP - Associazione Italiana Guardie dei Parchi e delle Aree Protette - via del Greco 11 c/o Parco Regionale delle Alpi Apuane - 55047 Seravezza (LU) - tel. 0584758244 fax 0584758203
http://www.aigap.org - http://www.guardiaparco.it - E-mail: informazioni@guardiaparco.it
FEDERPARCHI - Federazione Italiana Parchi e Riserve Naturali - via Nazionale 230 - 00184 Roma - tel. 0651604940 fax 065138400
http://www.parks.it/federparchi/index.php - E-mail: segreteria.federparchi@parks.it
Federparchi opera in molti ambiti: la gestione delle aree protette, il turismo, l’educazione ambientale, l’agricoltura. Collabora a progetti internazionali.


Per approfondire questo argomento, l'Informagiovani di Torino ha gentilmente messo a disposizione la propria banca dati! Segui il link:

http://bancadati.informagiovanipiemonte.it/schede-orientative/schede/1471/operatore-tecnico-dei-parchi-e-delle-riserve-naturali-guardiaparco