Documenti utili per cercare lavoro

Da IGWiki.

Fare il punto sugli strumenti utili per la ricerca lavorativa è necessario, soprattutto a fronte del periodo storico che stiamo vivendo.
In questi ultimi anni, com’è ormai noto, molti lavoratori hanno perso il loro impiego a causa della crisi economica e delle conseguenze che essa ha avuto in molti settori dell’economia italiana.
Così il lavoro stagionale diventa per molti una possibilità per poter sopperire alla dilagante disoccupazione di questo periodo.
A fronte della numerosa quantità di forza lavoro attualmente disponibile sul mercato la ricerca di un lavoro stagionale necessita quindi di essere mirata e ragionata.
Uno strumento fondamentale per chi si mette alla ricerca di un impiego (non solo nell’ambito del lavoro stagionale) è il curriculum vitae, documento riassuntivo delle proprie esperienze lavorative e formative e delle conoscenze linguistiche e informatiche.
Attualmente il curriculum assume un ruolo fondamentale nella ricerca di un impiego, in quanto sempre più spesso i datori di lavoro effettuano la prima selezione dei lavoratori proprio attraverso l’analisi dei curriculum, procedendo solo in seguito a convocare i candidati professionalmente più interessanti per un colloquio conoscitivo.
Di conseguenza la redazione del curriculum deve essere funzionale al tipo di impiego che si sta cercando, provando a valorizzare le proprie esperienze lavorative e mettendo in evidenza soprattutto quelle simili o affini all’impiego per il quale ci si candida.
E’ bene quindi razionalizzare anche la ricerca del lavoro, candidandosi per i ruoli nei quali si ha già esperienza e si possono offrire competenze adeguate.
Qualora queste competenze fossero scarse o inadeguate, il lavoratore può sempre valutare l’ipotesi di partecipare a percorsi formativi o brevi corsi di formazione che riguardano appunto le figure professionali ricercate nell’ambito turistico. A tale scopo quindi è necessario informarsi su quali siano gli enti o gli istituti che sul proprio territorio offrono questo tipo di formazione.
Ovviamente per sapere dove spedire il curriculum bisogna visionare le offerte di lavoro, non escludendo alcun canale informativo.
Per quanto riguarda il nostro territorio il canale istituzionale è rappresentato dai Centri per l’impiego. Ma la ricerca del lavoro però non si ferma qui.
Un ulteriore canale, che non va sottovaluto, è quello delle associazioni di categoria che operano nel settore turistico-alberghiero.
E’ chiaro che, dato l’elevato numero di strutture ricettive presenti sul territorio veneto, non va esclusa l’idea di procedere alla consegna dei curriculum “porta a porta”, tenendo presente, però, che non è detto che tutti stiano cercando personale.